Informativa
Il nostro sito web utilizza cookies, anche di terzi, per assicurarti la migliore esperienza di navigazione. Per maggiori informazioni o per modificare le tue preferenze sui cookies di terzi accedi alla nostra Cookie Policy.


Igiene & Salute
  
Come prepararsi all'estate

La maggior parte delle persone cerca di rimediare ai chili di troppo accumulati durante l’inverno provando diete sbagliate e pericolose o facendo attività fisiche troppo intense.

La formula magica per arrivare perfetti alla prova costume purtroppo non esiste! Solo abbinando una dieta adeguata ad una attività fisica costante e regolare si innesca un meccanismo ormonale che permette al nostro corpo di bruciare il grasso depositato.

L’attività fisica più idonea a bruciare grassi è quella aerobica praticata a digiuno, ovvero prima dei pasti o a digestione ultimata (circa 3 ore dopo il pasto), per almeno 30 minuti consecutivi. Questo perché per i primi 20 minuti di allenamento sono utilizzate le risorse di glicogeno (lo zucchero conservato nel muscolo) come carburante energetico. Solo in seguito verranno utilizzati i grassi; ecco perché ha poco senso fare attività inferiore alla mezz’ora.

L’attività aerobica è un’attività di media o lunga durata che non implica sforzi eccessivi e che richiede ossigenazione continua e regolare per ossidare i grassi depositati. Esempi sono la camminata veloce, la bicicletta, il nuoto, il jogging, lo sci di fondo e così via.

Secondo le linee guida del Ministero della Salute alle persone adulte sono raccomandate almeno 3 ore a settimana di attività fisica aerobica, ideale 30 minuti al giorno.

L’attività fisica non solo aiuta a preservare la massa magra, ma un allenamento fatto come descritto tonifica, rinforza e dona maggiore resistenza ai muscoli.

L’orario migliore per allenarsi è al mattino, prima di colazione, quando le scorte di glicogeno sono state in parte consumate dal digiuno notturno ed è più facile mobilizzare i grassi di deposito; è assolutamente da evitare invece l’attività dopo i pasti, quando l’afflusso di sangue ai muscoli viene ostacolato dalla digestione.

Per migliorare la velocità e la qualità del dimagrimento, il lavoro aerobico può essere integrato con un’attività anaerobica di potenziamento muscolare.
Tutte le attività è opportuno siano precedute da esercizi di riscaldamento e di allungamento muscolare.

Insomma per dimagrire e prepararsi alla prova costume servono solo forza di volontà e costanza.

Dott.ssa Elisa Bernardi - Biologa Nutrizionista

Per conservare l'articolo scarica il pdf qui a fianco

Se hai domande da porre alla nostra biologa nutrizionista scrivici

   Il gusto della vita